domenica 31 ottobre 2010

Con i tuoi stessi occhi di bambino

Perfino le favole
gli stessi cartoni animati
e i giocattoli che animi
i libri che 'leggi'
i tuoi pensieri
i tuoi sorrisi
Tutto di te mi parla d'amore.

Io che sono talmente disincantato
mi ritrovo a resuscitare storie
e a credere finalmente
in realtà a lieto fine.

Immagino favole
che hanno occhi di bambino
Fate e cavalieri con il tuo sguardo
streghe di Halloween
oppure di Biancaneve
senza mele avvelenate.
Peter Pan che volano
e che qualche volta si riposano.

Con i tuoi stessi occhi di bambino
osservo mondi inabissati e poi riemersi
Isole dove tu mi vuoi per ora
ma dove io non ho spazio
perché appartengono a te
A te soltanto

Ancora per un poco sono ospite
nei tuoi stessi sogni.  (2010)

2 commenti:

Mamma non basta ha detto...

Quanto è vera la tua ultima frase Cristiano...
Per troppo poco, purtroppo, siamo ospiti nei loro sogni...

Mamma non basta ha detto...

Questa è la mia preferita :-)...dopo averle lette tutte