lunedì 7 dicembre 2009

La mano

Mentre ancora dorme
gli accarezzo i capelli
e guardo la mia mano
La mia grande mano
con la pelle da adulto.
La mia mano di padre
la stessa di mio padre

Dodokko dorme ancora
forse sta sognando
di essere al mare
Il mio mezzo sogno
è invece più lontano
Incompiuto o forse vicino
Già realizzato. (2009)

1 commento:

veliuzz ha detto...

La "sento" proprio questa poesia

..ma com'è che quando dormono sono così terribilmente belli!!???!?!??!!?

(E si, nel mio sogno che lui ha incarnato trovo anche un senso inevitabile della mia maturazione.)